FATTURAZIONE ELETTRONICA tra PRIVATI canone mensile


Nuovo

FATTURAZIONE ELETTRONICA tra PRIVATI canone mensile

Disponibile

29,00
Prezzo IVA esclusa


Quando scatterà l'obbligo

Dal 1 Gennaio 2019, le aziende private e professionisti dovranno scambiare le proprie fatture elettronicamente (cioè nel formato XML in alcuni casi firmato digitalmente) e non più, o non solo, nel modo utilizzato fino ad oggi. E' ciò che viene ora definito come Fatturazione Elettronica a Privati o B2B.

 

Come funzionerà l'interscambio

Esiste un unico snodo riconosciuto per l'interscambio telematico: il sistema SDI messo a disposizione gratuitamente dall'Agenzia delle Entrate. L'invio potrà essere invece fatto in diversi modi, ma quello più semplice è quello che prevede la trasmissione della fattura allo SDI per email. E' interessante notare che l'Agenzia mette a disposizione due template ai quali sarà possibile aggiungere il proprio logo aziendale. Il modello di fattura oggetto delle trasmissione potrà quindi essere uniforme per qualsiasi cliente-fornitore. Opzionalmente, comunque, iniseme al file XML potrà essere allegato anche il pdf della fattura cartacea.


Fatture elettroniche a privati, in uscita (Pec)

Non ci saranno grandi novità operative: utilizzando LeaderCRM.info potrai continuare ad emettere le fatture di vendita come sei solito fare.  A fine mese per la differita, dall'elenco delle fatture, potrai selezionare i documenti che vorrai e, con un solo clic, generare i relativi files telematici. Se vorrai, il passo successivo sarà quello della firma digitale. Dovrai quindi disporre di un token di firma digitale che servirà per sigillare le fatture da inviareCon i più comuni dispositivi di firma, per esempio, potrai selezionare tutti i files XML generati e firmarli digitalmente, con un unico comando.

A questo punto il gestionale, che disporrà per ogni documento del file telematico, potrà generare tante email con allegato quante sono le fatture. Se avrai configurato nel tuo MS Outlook un account con indirizzo PEC le fatture saranno facilmente inviate per email all'indirizzo SDI. In alternativa potrai comprimere i file XML in un unico file da inviare allo SDI tramite PEC .

 

Fatture elettroniche a privati, in uscita (FTP)

Nel caso la tua azienda emetta un gran numero di fatture, potrai utilizzare l'invio e la ricezione accreditanto un canale FTP presso l'Agenzia delle Entrate. Questa modalità prevede personale a presidio: dovrai cioè verificare periodicamente la presenza di file XML in arrivo e fare l'upload dei file compressi in uscita.

 

Fatture elettroniche a privati, in entrata

Quando riceverai dallo SDI una email PEC di una fattura di un tuo fornitore (o scaricherai il file dal client FTP) ne salverai i files XML in una apposita cartella del gestionale. Il metodo che ti suggeriamo è quello di usare il pannello di controllo delle fatture elettroniche di LeaderCRM.info. Da qui potrai ottenere l'elenco dei file XML nella cartella, conoscere i punti salienti di ogni fattura, stamparne una bozza, registrarla in contabilità attraverso l'import guidato, inviarla al tuo commercialista. In alternativa potrai utilizzare la dialog box di importazione richiamabile dai programmi relativi alle fatture d'acquisto.

 

Fatture e Corrispettivi, conservazione gratuita

A prescindere dal modo con il quale vorrai inviare allo SDI le tue fatture esiste un portale dell'Agenzia, chiamato Fatture e Corrispettivi, che funziona anche da monitor per la fattura elettronica. Oltre ad usare questo come canale di invio, potrai verificare: la presenza di fatture fornitori, l'avvenuto invio delle fatture emesse, l'eventuale presenza di notifica di scarto. Attivando l'apposita opzione la conservazione sostitutiva delle fatture sarà gratuita.

 

Come richiedere le credenziali

Il tuo commercialista saprà guidarti ma, in ogni caso, nella sezione Scheda Personalizzata di questa stessa pagina troverai i link utili del sito dell'Agenzia delle Entrate per ottenere le credenziali di accesso.

 

Effetti pratici e gestionali

Il digital trainer ti supporterà in questo nuovo compito, aggiornando una serie di parametri indispensabili alla gestione. Inizia a procurarti l'indirizzo eMail PEC dei tuoi clienti e fornitori. Anche se non è più un requisito obbligatorio, questo faciliterà la consegna automatica delle fatture e solleverà il destinatario dalla ricerca sul sito dell'Agenzia delle Entrate che comunque la metterà a disposizione.

All'impegno iniziale conseguirà un buon ritorno: 

  1. Lo Spesometro verrà probabilmente abolito
  2. Aumatizzerai l'inserimento contabile delle fatture fornitori
  3. Risparmierai tempo prezioso

     Per maggiori informazioni:

                                                      Fattura Elettronica B2B          Software per il Controllo di Gestione               Consulente Google Adwords a Roma

 

                                            LeaderCRM.info: unico prodotto, All-in!

 

Cerca anche queste categorie: Software Gestionale CRM, Business Application Store